Coach Carter

Mi viene da associare questo film a Freedom Writers. Siamo anche qui di fronte ad una storia vera, siamo anche qui di fronte a qualcuno che entra in un sistema e crede nei ragazzi oltre ogni pregiudizio fino a cambiare il sistema, siamo anche qui di fronte ad un adulto che mette tutto sé stesso nella cosa che gli sta più a cuore: il destino dei ragazzi che allena. Così seppur è il coach di basket non gli basta che i “suoi” allievi ottengano grandi quanto inaspettati risultati in campo ma vuole che prendano sul serio tutto di sé stessi, la vita nella sua interezza e dunque anche il loro futuro scolastico e lavorativo, la loro capacità di rispettare le regole per vivere da adulti responsabili nella società. Così sospenderà gli allenamenti e le partite andando contro un sistema che non crede che questi ragazzi possano farcela ad aspirare a cose grandi.Sì metterà contro insegnanti e genitori. Ma Carter è un uomo  radilcale e ben saldo nei suoi valori e non si tirerà mai indietro, neppure quando lo minacceranno. E per quanto sia un duro inflessibile i ragazzi sentono su di loro uno sguardo che sa rilanciarli, una mentore da seguire e si lasceranno guidare verso il successo: diventare uomini.