Bastardi senza gloria

Sicuramente un film non per tutti per via di alcune scene che fanno annodare anche gli stomaci più forti. Un film che sa ben far mettere nei panni di chi con angoscia ha dovuto stare sotto il regime nazista. Come accade nei film di Tarantino, almeno quelli che ho visto io, il tema centrale è quello della rivincita, della vendetta senza pietà. Guardando questo film io ho provato ripugnanza sia per il modo di essere dei nazisti ma anche per quello dei buoni capitanati da Brad Pitt, forse più spietato dei nazisti stessi. Credo possa essere interessante chiedere ai ragazzi di confrontarsi su come loro si sono sentiti nel vedere i comportamenti dei personaggi. Ripugnanza come me, o la gioia di partecipare alla sconfitta degli oppressori? Alla fine muoiono quasi tutti. insomma la violenza porta solo altra violenza, morte e distruzione per tutti. Perché non fermarsi a bloccare il “male” ma essere col male più crudeli del male stesso? Insomma credo un ottimo film per ragionare sulla violenza, sul suo significato e su come viene rappresentata sui media. In questo caso ad esempio a me a fatto proprio strano vedere come ci fosse una totale mancanza di pietà in tutti i personaggi o quasi. Come fossero macchine programmate per uccidere, senza nessuna empatia per il nemico…